Cammino sulla Via degli Dei – Il racconto di Giovanni

A due anni dalla storica impresa che ha visto Christian Vitali percorrere la via Francigena da Pavia a Roma per far conoscere AISF e la Fibromialgia, parliamo oggi con Giovanni, entusiasta istruttore di Nordic Walking, che questa estate ha portato AISF con sè lungo la Via Degli Dei da Bologna a Firenze.

D: Dopo diverse esperienze di cammino, questa estate hai deciso di percorrere la Via degli Dei. Cosa ti ha portato a questa decisione?
R: Il cammino degli Dei, appassionante percorso che porta da Bologna a Firenze, era nei miei pensieri già da molto tempo. Dovevo solo pianificare la partenza, l’occasione si è presentata a luglio quando ho accompagnato mia moglie fibromialgica alle terme di Riolo per un programma di cure termali per la Fibromialgia.

D: Hai quindi deciso di portare con te AISF
R: Nel preparare lo zaino ho visto, tra i vestiti, la pettorina con il logo di AISF e così ho deciso di portarla. Il peso era poco ma grande l’intenzione, se fosse capitata l’occasione avrei parlato (per esperienza famigliare) di fibromialgia alle persone disposte ad ascoltarmi con lo scopo di far conoscere l’associazione e la malattia.

D: Cosa ti è rimasto di questo cammino?
R: Mi è rimasta la soddisfazione di essere riuscito a terminarlo, 130 Km di fatica, sudore e soddisfazione. Mi è rimasta la speranza che avendo parlato con viandanti giovani della Fibromialgia, qualcosa in loro sia rimasto e che una volta tornati a casa possano parlarne a loro volta. I cammini sono sempre delle belle avventure, lungo il percorso si incontrano persone serene, con tanta voglia di vivere, di ogni età ed estrazione sociale, ed è bello condividere con loro la propria esperienza.



XVIII Congresso Nazionale AISF