Action Day di Milano e Padova

Il governo Italiano deve riconoscere la Fibromialgia

Quest’anno l’A.I.S.F.Onlus ha iniziato alla grande. In successione si sono svolti l’Action Day del 7 marzo a Milano, il Congresso Nazionale del 19 lo stesso mese stesso luogo e L’ l’Action Day del 16 maggio a Padova.

Sabato 7 marzo alla medesima ora, le 4 del pomeriggio, in 10 Paesi europei: Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito e Israele (la domenica per motivi religiosi), sono scese in piazza le Associazioni di malati affetti da Sindrome Fibromialgica (FM). Il momento storico aveva come scopo la raccolta delle firme per richiedere ai Governi europei il riconoscimento della FSM (Fibromialgic Syndrome) come malattia cronica fortemente dolorosa, necessaria di cure mediche appropriate e di controlli adatti. L’evento simbolicamente ha segnato l’inizio per una campagna di visibilità verso i media allo scopo di aumentare la consapevolezza della malattia, favorire l’accesso degli operatori sanitari e dei pazienti alle informazioni, e sostenere campagne future di sensibilizzazione. In questa occasione si sono raccolte le firme utili a richiedere ai singoli governi di procedere al riconoscimento della dichiarazione.

Durante la manifestazione, durata poco più di due ore si sono raccolte c.a 200 firme, mentre i soci provenienti principalmente  dalla Lombardia e dal Veneto sono stati c.a. 30.

L’Action Day è parte di un processo iniziato nell’autunno del 2008.Promotore delle manifestazione è stata ENFA (the European Network of Fibromyalgia) che raccoglie tutte le associazioni europee di malati di fibromialgia.Sabato 16 Maggio a Padova si sono riuniti i malati di fibromialgia (vedi la relazione inserita in questo numero) per commemorare la Giornata Mondiale della Fibromialgia il cui giorno è il 12 di questo mese, ma che per motivi di affluenza di partecipanti è stata anticipata in alcune Nazioni europee al giorno 10 o posticipata in altre al giorno 16 dello stesso mese.

Tutti coloro che volessero vedere le foto degli eventi come si sono svolti nelle diverse Nazioni europee possono accedere ai vari siti collegandosi a http://www.enfa-europe.eu/ .
Nel sito è possibile vedere anche la cronologia degli eventi che hanno portato al riconoscimento della fibromialgia da parte del Parlamento Europeo di cui potete leggere una sintesi:

1° settembre 2008: il cammino inizia quando, come da regolamento, cinque europarlamentari: il Signor Dickute, la Signora Brepoels, la Signora Sinnot, il Signor Popa e il Signor Adamou presentano una dichiarazione scritta (written declaration) n° 69/2008 sulla Fibromialgia.
4 dicembre 2008: termina la raccolta di 393 firme da consegnare al Parlamento europeo. Alla raccolta firme, da parte dei soci delle singole associazioni di fibromialgia, si è affiancata la richiesta agli europarlamentari affinché sostengano la “declaration”.
16 dicembre 2008: la fibromialgia è riconosciuta dal Parlamento europeo.