A teatro con la Sezione Insubria – Lomazzo (CO), 9 giugno 2019

Cari amici,

le Farfalle Teatrali e AISF ONLUS Sezione Insubria sono lieti di invitarvi allo spettacolo “Un pianoforte sul mare“, in programma domenica 9 giugno ore 16.00 presso il Teatro Rocchetta di Lomazzo (CO).

Lo spettacolo, scritto e diretto da Alessandro Sgamma (regista, attore e insegnante teatrale) e liberamente tratto dalle opere di Stefano Benni e Alessandro Baricco, è il frutto del lavoro del gruppo di teatro emozionale organizzato dalla sezione Insubria per i suoi pazienti e soci.

L’ingresso allo spettacolo è libero con offerta a favore di AISF ONLUS

***

Quattro storie dedicate al mare. Lo stile grottesco, surreale ma molto poetico farà da sfondo ai racconti marini dei personaggi più bizzarri e caratteristici mai visti prima. 

Nella prima storia un pianista in crisi ripone tutta la propria esistenza nell’amore per una ragazza vista una sola volta. 

Nella seconda, alcuni personaggi decisamente bizzarri si ritrovano in una locanda per risolvere, ognuno, il proprio problema esistenziale. 

Nella terza storia, quattro concorrenti si sfidano a suon di performance in stile marino in un festival tutto dedicato al mare. 

L’ultima porta in scena tutti gli attori, non più nei panni dei personaggi ma in quelli di loro stessi, i quali dovranno in qualche modo capire quale sia la vera realtà della loro dimensione.

Una dedica al mare in tutto e per tutto, l’enorme ed eterna distesa blu, fonte d’ispirazione di versi poetici e di consigli sui più disparati problemi della vita quotidiana. Un ringraziamento speciale all’eterno scorrere delle onde, attraverso quattro storie rappresentate da tutto ciò che non abbia nulla a che fare con la normalità.

Personaggi, bizzarri, grotteschi, ambigui ma fondamentalmente semplici e passionali, ci accompagneranno attraverso i meandri della notte e delle fredde acque dell’oceano. Un viaggio poetico, romantico dove l’amore vive attraverso la timidezza di chi cerca la propria dimensione senza dimenticare quel limite invalicabile che altro non è che il rispetto altrui. Perchè la normalità è ferma e banale, la follia invece spaventa ma quando è sana crea il mondo.

***