La gestione multidisciplinare della SF – Milano, 10 novembre 2018

Cari amici,

siamo lieti di informarvi che AISF ONLUS ha dato il suo patrocinio all’importante convegno dal titolo “La gestione multidisciplinare della Sindrome Fibromialgica“, che si terrà a Milano presso l’Hotel Enterprise, e sarà presente per tutta la giornata con un banco informativo gestito dalle referenti della Sezione AISF di Milano

Si tratta certamente di un’utile occasione per unire scienza, addetti ai lavori e associazioni dei pazienti verso l’obiettivo comune della diffusione della conoscenza sulla patologia

Consulta il programma scientifico dell’evento in formato PDF

Il dolore cronico, la complessità dei sintomi, le alterazioni dello stato emotivo e la lunga latenza della diagnosi creano dei circoli viziosi che aggravano la malattia e fanno sì che essa sia frequentemente associata a disturbi ansioso-depressivi. La malattia costringe la persona che ne è affetta a dosare le proprie forze e ridurre attività e impegni quotidiani in modo considerevole, interferendo sulla vita famigliare sociale e professionale. Dal punto di vista fisiopatologico si caratterizza per una riduzione della soglia dolorifica e per amplificazione e distorsione della percezione degli stimoli dolorifici (iperalgisia/allodinia). Non esiste ancora una cura specifica e sono stati utilizzati farmaci di vario genere (antiepilettici, antidepressivi, miorilassanti, oppioidi, antinfiammatori, ed antidolorifici di vario genere). La terapia farmacologica tuttavia ha efficacia talora limitata, la terapia per poter essere efficace richiede sempre un approccio multi-disciplinare al malato ovvero una personalizzazione della cura che parte dal rendere esattamente edotto il paziente circa la natura della sua patologia funzionale e passa poi attraverso approcci riabilitativi globali mente-corpo e tecniche di neurostimolazione non invasiva. Queste ultime si sono dimostrate sempre di più negli ultimi anni indispensabili nel gestire i sintomi della Sindrome Fibromialgica che traggono origine per lo più, come prima indicato da alterazioni del sistema nervoso centrale.